Bollettiino meteo per martedì 20 novembre 2018

20/11/2018
situazione prevista alle ore 09.00
situazione prevista alle ore 09.00
Situazione prevista alle ore 19.00 Situazione prevista alle ore 19.00
MARTEDI’ 20 NOVEMBRE 2018

Molto nuvoloso su tutta la regione con precipitazioni sparse, anche a carattere temporalesco. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio a partire dalle zone occidentali della regione

Venti deboli nord-orientali
Temperature minime in sensibile aumento
temperature massime in aumento



Avvisi meteo


SENSIBILE PEGGIORAMENTO DEL TEMPO CON PRECIPITAZIONI ANCHE INTENSE DAL POMERIGGIO DI LUNEDI' 19. NEVICATE IN MONTAGNA, MA LE TEMPERATURE SARANNO IN AUMENTO - Bollettino meteo del 19 novembre 2018 - ore 08.30

Sull'Italia è in atto una discesa di aria fredda di recente origine polare che sta interessando il centro-nord del paese e che ha portato in queste ore le temperature sotto lo zero non solo in montagna ma anche in zone della pianura padana e aree interne centrali, tuttavia già nelle prossime ore di lunedi 19 avremo una rapida evoluzione del quadro meteorologico sulla penisola: infatti, l'aria fredda ha attivato una depressione che dal mare di Alboran in 12 ore si porterà sulle regioni centrali attivando correnti umide ed instabili mediterranee che porteranno un rapido peggioramento ad iniziare dalla Sardegna e regioni tirreniche con piogge già dalla mattinata di oggi che poi, dal pomeriggio sera, si estenderanno anche a tutte le regioni centrali e del nord-est, precipitazioni che localmente potranno anche essere intense e a carattere nevoso sui rilievi appenninici a quote basse all'inizio (600-800 m) su Toscana,Emilia Romagna, Marche, Alta Umbria, a quote più alte sopra i 1000 metri, sul resto dell'appennino centrale, nevicate locali anche nelle pianure del nord. Martedì 20 ancora precipitazioni sulle zone interne centrali e fascia adriatica e rapido miglioramento ad ovest della penisola, le temperature saranno in ulteriore aumento su tutte le regioni peninsulari e progressivamente anche al nord. Nei giorni successivi, da mercoledi in poi, tempo variabile con ampie zone di sereno e temperature di nuovo miti al Sud e Sicilia, mentre sul resto del paese annuvolamenti più consistenti nel settore di nord-ovest e alta Toscana con precipitazioni e temperature che si saranno riportate nella norma del del periodo. Per il fine settimana invece il tempo dovrebbe di nuovo peggiorare per l'arrivo di una perturbazione atlantica.

Sull'Umbria l'aria fredda ha portato le temperature sotto lo zero in molte località, soprattutto in quelle vallive dell'Alta Umbria e altre valli sottovento, ma la situazione meteorologica sulla regione è in rapida evoluzione già da lunedi 29 con un progressivo aumento della nuvolosità durante la giornata e piogge anche estese dalla serata, le precipitazioni si protrarranno per gran parte della notte e potranno assumere carattere nevoso sui rilievi appenninici sopra gli 800-1000 metri nell'Umbria settentrionale e sopra i 1500 metri sulla parte meridionale, tuttavia la tendenza è quella dell'aumento delle temperature dovuta alle correnti umide meridionali , per martedi 20 ancora precipitazioni sparse  anche se poi avremo un graduale miglioramento che si farà più presente da mercoledi a venerdi con cieli variabili e ampi spazi di sereno con  le temperature che si saranno riportate sui valori medi stagionali.

Gianfranco Angeloni - Perugia Meteo


Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!